Polo Culturale Pietro Aldi

  • Artwork
  • Artwork

Post a comment

Autoritratto

Olio su tamburello di pelle, diam. cm 24, 1887

Datato sulla parte sinistra del dipinto con l’indicazione del luogo, del giorno e del mese: “Roma 4 aprile 1887”. È da mettersi in relazione con l’autoritratto inserito tra gli astanti all’estrema sinistra della scena con l’Incontro di Teano nella sala dedicata a Vittorio Emanuele II nel Palazzo Pubblico di Siena. L’uso dell’inedito supporto in pelle di tamburello indica l’intenzione dell’Aldi di favorire, nel- l’insolito supporto, una stesura di colori più morbida nel trapasso di sfumature per accentuare il carattere della propria sensi- bile personalità.

Pietro Aldi

Pietro Aldi nacque a Manciano (Grosseto) nel 1852. Nel 1864 si iscrisse all’Istituto di Belle Arti di Siena, dove seguì dal 1870 i corsi del Professor Luigi Mussini. Dopo un soggiorno di studi a Venezia e Roma, e dopo aver ottenuto vari riconoscimenti ai concorsi annuali, cominciò a dedicarsi alla pittura murale di intonazione purista (Castello di Brolio, 1872; Cimitero della Misericordia a Siena, 1883) e divenne entro breve un celebre pittore di genere storico letterario, con predilezione per i grandi formati. Nel 1883 presentò alla Mostra Internazionale di Roma Le ultime ore della libertà senese, acquistato per i Musei Capitolini. Dal 1886 al 1887 realizzò, sotto la guida di Mussini, due grandi affreschi per la Sala del Risorgimento in Palazzo Pubblico a Siena. Morì a Manciano nel 1888, stroncato precocemente da una malattia polmonare, mentre preparava un'opera per l'Esposizione universale di Parigi del 1889.